18/02/2017
Smarth Home e Internet of Things
Rischi giuridici celati dietro una maschera smart.
Di Marcella Fischetti

 

Smart [sma:t]: forte, rapido,intelligente,elegante. Un vocabolo per un mondo sempre più interconnesso, sia fisicamente che virtualmente. Lo sviluppo informatico comporta un'evoluzione dell'ordinamento giuridico che deve adeguarsi e allo stesso tempo tutelare l'utente dai rischi intrinsechi di questa nuova realtà.

13/02/2017
I cyber-attacchi aziendali e la responsabilità dei dipendenti
Breve disanima delle possibili cause e delle attenzioni da porre in essere.

Di Maddalena Bernardi

I cyber-attacks nei confronti dei sistemi informatici delle aziende sono assai diffusi, e ciò è ben noto. Ma ciò che è meno risaputo è che il 75% di tali attacchi è causato da dipendenti, e 6 attacchi su 10 sono causati da dipendenti ignari che il loro comportamento stia cagionando un attacco al software della propria azienda.

09/02/2017
Il Fascicolo Sanitario Elettronico
FSE e  impatto privacy
Di Marco Soffientini

Il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) è l’insieme delle informazioni digitali di natura sanitaria generate da eventi clinici presenti e trascorsi, riguardanti l’assistito. Ha un orizzonte temporale che copre l’intera vita del paziente ed è alimentato in maniera continuativa da tutti i soggetti che lo prendono in cura nell’ambito del SSN.

03/02/2017
Cyberwar: USA vs ISIS
È a livello ''cyber'' che si combatte la guerra al Califfato
di Irene Simoncini

 

Per la prima volta gli USA hanno ammesso di servirsi della guerra cibernetica contro il sedicente Stato Islamico. L’obiettivo della nuova campagna è fermare la capacità del Daesh di divulgare il suo messaggio. Insomma, hackerare i suoi network di comunicazione, creando sfiducia sulla sicurezza dei suoi circuiti.

29/01/2017
La SIAE e il mondo digitale/telematico
Illecita la previsione dell’equo compenso per i device finalizzati ad uso non privato

Di Sara Galassini

Si prospettano mutamenti sostanziali nel sistema nazionale dei compensi per copia privata attualmente gestito dalla SIAE, a seguito delle recenti scelte legislative dell’Unione Europea in tema di libera concorrenza nella tutela del diritto d’autore e delle conclusioni dell’avvocato generale Nils Wahl che, se avallate dalla Corte Europea, potrebbero portare all’abolizione dell’equo compenso.

25/01/2017
Sfide ICT e nuove professionalità
Non già mancanza di skills ma presenza di nuove professionalità spesso non comprese

Di Filippo Novario

Da uno studio svolto da Unioncamere in collaborazione con il Ministero del Lavoro, cresce l'offerta di lavoro in smart manufacturing e servizi innovativi, l'Italia però mostra una carenza di competenze. Scarso numero di laureati in ingegneria e scarsa propensione all'alternanza scuola-lavoro le cause del gap tecnico-lavorativo. La questione problematica forse non deve essere ricercata in formazione e offerta di lavoro, bensì nelle nuove professionalità nascenti, non frutto di studio e esperienza di lavoro tradizionale ma di ingegno e capacità atipiche con risvolti produttivi.    

Joomla SEF URLs by Artio